Home Sezioni

Corsi in pista: una giornata con Nextgear

In Giornate pista e corsi di guida
di Gianluca Zanelotto, 02 aprile 2015

Corsi in pista: una giornata con Nextgear

Siamo a metà marzo, la stagione motociclistica inizia a scrollarsi i primi freddi invernali per affacciarsi alla primavera. Decidiamo che un buon corso in pista potrebbe essere utile per togliersi la ruggine di dosso e facciamo un piccolo sondaggio per vedere chi, in questo ultimo scampolo di inverno, si offre per insegnare i primi rudimenti ma non solo

La nostra scelta ricade sul team di Nextgear, forse tra i primi in assoluto ad aprire la stagione, la pista è quella di Castelletto di Branduzzo, noto motodromo della provincia a sud di Milano. Il loro corso in pista è una bella occasione per iniziare bene l’anno, diamoci dentro! Quello che segue è il report della giornata così come l’ha vissuta il nostro pilota Luca Gherardi.

“Mercoledì 18 marzo ci troviamo di buon mattino nella sala del briefing che precede l’ingresso in pista dei partecipanti al corso di guida. Ci sono smanettoni, neofiti, appassionati e ragazzi che hanno comprato la moto apposta dopo aver conosciuto il team di Nextgear, capace di infondere curiosità e voglia di portare le due ruote tra i cordoli di un circuito.

I fondamentali della guida in pista ci vengono spiegati in maniera elementare e facilmente comprensibile anche per i meno afferrati in materia: si parte dalla posizione in sella, ai movimenti per eseguire correttamente la frenata, la curva e l’accelerazione, poi si passa alle traiettorie ideali, le bandiere, i comportamenti da adottare in pista e una parte dedicata all’abbigliamento tecnico. Un occhio di riguardo alla sicurezza, perché divertirsi è bello, ma con la testa sempre ben connessa al polso destro…

Un attimo di tempo per gli ultimi controlli di regola, la pressione delle gomme in primis, e grazie all’abile meccanico messo a disposizione da Biella Corse, entriamo in pista tranquilli e sicuri che le nostre moto si comporteranno al meglio.

Un paio di giri di riscaldamento, per gomme, fisico e cervello, giusto per imparare il tortuoso motodromo di Castelletto, una specie di strada di montagna, con curve a gomito, brevi rettilinei e curve in parabolica del “catino”, ma in totale sicurezza con vie di fuga ampie e marshall ben attenti, e ovviamente senza tutti i rischi annessi e connessi che avremmo nella guida su strada.

Ci accodiamo ai due istruttori, ovvero i due Umberti, con una Hornet 600 e iniziamo a studiare le traiettorie, nel frattempo i partecipanti al corso hanno modo di ambientarsi alla guida tra i cordoli. Tra un turno e l’altro c’è il tempo utile per fermarsi nel paddock per scambiarsi pareri e impressioni, mentre i ragazzi di Nextgear hanno la possibilità di correggere i particolari di coloro che hanno ancora qualche titubanza.

La giornata prosegue bene, e noi ce la stiamo godendo proprio tutta, perché pur non essendo un circuito blasonato come un Mugello o un Misano, il motodromo di Castelletto di Branduzzo si presta bene a queste giornate di divertimento disimpegnato, ed è perfetto per quei motociclisti che sono totalmente estranei alla guida in pista, o vogliono semplicemente migliorare le proprie capacità di guida e conoscere il lato “sportivo” della propria moto, pratica che su strada si rivelerebbe pericolosa…

A fine giornata ci salutiamo e ringraziamo il Team Biella Corse per l’assistenza tecnica e i due istruttori di Nextgear per la cordialità e la competenza dimostrata. Tutti i partecipanti al corso sono rimasti soddisfatti per aver vissuto l’emozione del circuito e l’aver provato le prestazioni delle loro moto come su strada non avrebbero mai potuto fare”

Foto di "IL FOTOGRAFO di Damir Zupanie"


Commenti dei lettori

Username
Password

Commento


Articoli precedenti in Giornate pista e corsi di guida

Ducati Riding Experience: per principianti, strada e pista
Diventa pilota con NEXT GEAR
TNT 2015: prova KTM al Mugello e divertiti anche con la tua moto