Home Sezioni

BMW trova un partner indiano per costruire piccole cilindrate

In Finanza - Come vanno le Case auto e moto
di Marco Dabizzi, 17 aprile 2013

BMW trova un partner indiano per costruire piccole cilindrate

Se ancora non avete capito che le sorti del mercato motociclistico (ed automobilistico, anche se in misura minore) si decidono in Asia, siete sempre a tempo a cambiare idea: anche BMW, marchio che ha fatto del lusso e dell'esclusività il suo punto di forza, ha deciso di allearsi con un partner indiano per la costruzione di motori di piccola cilindrata. Dopo nove mesi di negoziazioni, l'accordo con TVS è stato firmato, e l'azienda indiana - una delle principali nel settore motociclistico - si occuperà dello sviluppo ed assemblaggio di propulsori fino a 500cc di cilindrata.

Le moto che utilizzeranno questi propulsori saranno prevalentemente destinate al mercato indiano ed asiatico, ma come l'esperienza con KTM ha mostrato, la possibilità che qualche modello arrivi dai concessionari in Italia è tutt'altro che remota. Proprio KTM ha recentemente superato BMW come numero di moto vendute, grazie anche all'accordo fra la casa di Mattighofen e Bajaj.

Le moto frutto di questa collaborazione saranno vendute in Asia con il marchio TVS, mentre negli altri mercati con il marchio BMW.


Commenti dei lettori

Username
Password

Commento


Articoli precedenti in Finanza - Come vanno le Case auto e moto

Chi si compra Husqvarna?
KTM da record, nel 2012 vende più moto di BMW
Vendite record per Ducati in America nel 2012