Home Sezioni

Nuova Husqvarna 701 Enduro

In Offroad
di Gianluca Zanelotto, 28 ottobre 2015

Nuova Husqvarna 701 Enduro

Sfruttando la sua vasta conoscenza nel fuoristrada agonistico, Husqvarna Motorcycles rientra nel segmento "dual sport" stradale con la 701 ENDURO, che porta avanti la tradizione più che secolare del marchio in tutte le categorie motociclistiche.
 
Fedele ai valori fondamentali del marchio, la 701 ENDURO è una macchina progettata da zero con l'obiettivo di offrire il massimo in termini di potenza, peso, tecnologia e prestazioni. Combinando equipaggiamento e componentistica della qualità più elevata con sovrastrutture inedite, la creazione più recente di casa Husqvarna si distingue per il suo design funzionale di ispirazione svedese.

Realizzata sfruttando i decenni di esperienza e vittorie nei campionati mondiali di enduro, la 701 ENDURO è in grado di padroneggiare in totale compostezza tanto gli ambienti urbani quanto gli impegnativi percorsi offroad, assicurando impressionanti livelli di versatilità.
 
Il monocilindrico da 690 cc, che adotta tecnologie di riferimento per la categoria, produce 67 CV e dispone di accensione a doppia candela, mappe motore selezionabili e acceleratore ride-by-wire combinati per garantire un'erogazione perfettamente lineare. Con la sua brillante risposta al comando del gas, il motore consente a piloti di qualsiasi livello di affrontare con fiducia a bordo della 701 ENDURO tanto la loro prossima avventura in fuoristrada quanto gli spostamenti quotidiani.
 
Affidabilità, durata ed efficienza sono garantiti da soluzioni high-tech come il sistema di lubrificazione forzata e il basamento con pompa di suzione, che riducono l'attrito dell'olio e le perdite di pompaggio. L'adozione di queste soluzioni consente di avere intervalli di manutenzione allungati fino a 10.000 km e consumi estremamente ridotti.

La 701 ENDURO ha sovrastrutture innovative, caratterizzate da una sella lunga che si estende fin sopra i convogliatori e dispone di nervature funzionali in rilievo per aumentare il grip in ogni condizione. Le grafiche stampate nel telaietto reggisella proteggono il serbatoio carburante integrato, e conferiscono un look elegante alla parte posteriore. Le sovrastrutture, modellate con precisione attorno a motore e telaio, sono studiate per favorire la massima ergonomia e il feeling tra pilota e moto.
 
Il telaio a traliccio della 701 ENDURO è molto leggero, è realizzato in acciaio altoresistenziale al cromo-molibdeno ed è stato sviluppato per trasmettere al pilota un feedback accurato e preciso tanto su asfalto che in sterrato. La struttura in tubi combina una perfetta distribuzione dei pesi con un appropriato angolo di sterzo, tiene sotto controllo la potenza del grosso monocilindrico e garantisce un’agilità e una stabilità impeccabili in tutte le condizioni di guida.
WP Performance ha realizzato un setting della forcella 4CS a cartuccia chiusa specifico per la 701 ENDURO, che lavora in perfetta armonia con il monoammortizzatore WP completamente regolabile. A sottolineare l’ottima capacità tutto-terreno, le sospensioni anteriore e posteriore offrono 275 mm di escursione.
 
Un forcellone in alluminio fuso superleggero è abbinato al telaietto posteriore portante in poliammide per migliorare ulteriormente il sorprendente rapporto peso/potenza della moto. Per una distribuzione ottimale dei pesi, e la massima autonomia nei lunghi viaggi, nel telaietto è integrato un serbatoio da 13 litri. Le piastre forcella lavorate CNC e anodizzate, dalla rigidezza accuratamente progettata, allungano la lista dei componenti di qualità superiore della 701 ENDURO.

Il sistema ABS più avanzato, con logiche specifiche per l'offroad, i freni Brembo e la frizione antisaltellamento ad azionamento idraulico assicurano controllo totale in tutte le condizioni. La 701 ENDURO ha di serie cerchi DID neri di alta qualità, dal diametro di 21" (anteriore) e 18" (posteriore) e calzati dagli ultra collaudati pneumatici Continental TKC 80.
 
Con la speciale mappa motore A2, che limita la potenza a 30 kW, la 701 ENDURO può essere guidata dai possessori di patente A2 che ambiscono a diventare veri globetrotter.
 
Una estesa gamma di accessori originali Husqvarna Motorcycles, specificamente sviluppati, aumenta ulteriormente le formidabili capacità della 701 ENDURO. Decisi upgrade sia nello stile che nelle prestazioni con materiali di qualità premium sono a disposizione dei clienti che vogliono adattare la 701 ENDURO alle proprie esigenze. Inoltre, all'interno della propria gamma abbigliamento Husqvarna offre capi disegnati specificamente per i possessori di 701.
 
 
701 ENDURO: HIGHLIGHTS
 
Sovrastrutture innovative, disegnate per la massima ergonomia.
 
Motore monocilindrico da 67 CV dotato delle ultime tecnologie a livello di progetto e di elettronica.
 
Telaio a traliccio in acciaio al cromo-molibdeno ottimizzato per una risposta precisa e per offrire al pilota la massima fiducia.
 
Forcella WP 4CS e monoammortizzatore WP derivate dalle competizioni, offrono il massimo controllo e numerose possibilità di regolazione.
 
Forcellone in alluminio estremamente leggero, progettato per assicurare il massimo livello di trazione e di stabilità.
 
Telaietto reggisella portante in poliammide, con serbatoio da 13 litri integrato.
 
Iniezione elettronica Keihin con corpo farfallato da 46 mm e acceleratore ride-by-wire per una risposta impeccabile.
 
Mappe motore selezionabili per adattare alla perfezione le caratteristiche del motore in base alle condizioni ambientali
 
ABS all'avanguardia, disattivabile e con modalità "off-road".
 
Frizione antisaltellamento APTC per il massimo controllo nelle frenate più decise.
 
Ampia gamma di accessori originali, per migliorare ulteriormente le caratteristiche e le prestazioni della moto.
 

Mappa motore speciale (opzionale) che limita la potenza in modo da rendere la 701 ENDURO guidabile con patente A2.



Commenti dei lettori

Username
Password

Commento


Articoli precedenti in Offroad

MONSTER ENERGY GENOVA SUPERCROSS presenta il tracciato
Merzouga Rally 2015: vince Alessandro Botturi
Trofeo Enduro KTM Husaberg: 6 e ultima prova