Home Sezioni

SIDI: 80 candeline per Dino Signori

In Piloti e protagonisti
di Gianluca Zanelotto, 07 ottobre 2015

SIDI: 80 candeline per Dino Signori

Giornata di festa oggi in casa Sidi per il compleanno di Dino Signori. Oggi infatti, mercoledì 7 ottobre, il nostro capitano sulla torta spegne 80 candeline. Un traguardo importante per chi come lui, da anni è abituato a raggiungere tanti traguardi.

Ieri come oggi Dino Signori si conferma alla guida della sua azienda con impegno e grande dedizione, sostenuto dalla passione e dall’entusiasmo che lo hanno sempre caratterizzato e che gli hanno permesso, partendo da zero e potendo contare solo sul suo ingegno e su una grandissima forza di volotà, di diventare il numero uno del suo settore.


L’azienda Sidi infatti, da semplice calzaturificio artigianale dei primi anni ’60 è diventata un’azienda leader nel settore del ciclismo e del motociclismo, lo confermano le migliaia di persone in tutto il mondo, atleti professionisti o semplici appassioanti, che hanno scelto Sidi per vivere la propria passione e realizzare i propri sogni sulle due ruote.

55 anni di successi indimeticabili nel ciclismo e nel motociclismo, raccolti al fianco di campioni straordinari. Alcuni esempi dei grandi successi ottenuti: 12 Tour de France, l’ultimo quest’anno con Chris Froome, 17 Giri d’Italia e 15 Vuela a Espana, 29 campionati del mondo su strada e 31 in mountain bike. 92 sono i titoli mondiali conquistati da Sidi con la moto in pista e nel motocross. Numeri impressionanti, quasi impossibile ricordarli tutti…

Dino non ama festeggiamenti o troppi complimenti, ma oggi è un giorno importante, e tocca a noi parenti, amici, atleti, dipendenti e collaboratori unirci tutti assieme per rendergli omaggio, per abbracciarlo e soprattuto per augurargli Buon Compleanno e ancora tanti anni di grandi successi.  


Commenti dei lettori

Username
Password

Commento


Articoli precedenti in Piloti e protagonisti

Alex Puzar: brivido in pista
Triumph Motorcycles e Guy Martin insieme a Bonneville
Magneti Marelli e Tony Cairoli: due eccellenze italiane